Per aspera ad astra.

Libri,
Cavalli,
Harry Potter.

Tutto il resto è noia.
Come i ragazzi che sognano di scappare da casa ma una volta scappati vorrebbero non averlo mai fatto[…] È bello fuggire se ti sembra giusto e se lo vuoi: mentre chiudi la porta alle spalle ti senti più vivo, la strada è sempre prateria sconfinata e il treno è una lunga promessa. Ma quando il treno si muove, il vagone diventa una gabbia senz’aria, il domani un tunnel che ti condurrà chissà dove. Di colpo ti scopri malato, afflitto da mille minacce, rimpiangi il tuo letto che era morbido e caldo, la tua casa che era comoda e buona, e non sai più quel che vuoi. Tutti temiamo il futuro e rimpiangiamo il passato e siamo tutti incerti all’inizio.
Se il sole muore, Oriana Fallaci
Beh, c’è questo dio, il vostro dio, che piazza un melo in mezzo al giardino e dice: "Ragazzi fate quello che volete ma non mangiate le mele". Guarda un po’, loro addentano una mela ed ecco che lui ti salta fuori gridando: "Vi ho beccati!". Non avrebbe fatto differenza se non avessero mangiato la mela."
“Perché no?”
“Perché quando hai a che fare con una mentalità del genere, in trappola ci cadi sempre. Sai cosa avrebbe detto se non l’avessero mangiata? “Ma per dio ragazzi… cioè per me… non potevate prendere un morso dall’albero della conoscenza? Adesso mi tocca cacciarvi perché non sopporto di stare con due ignoranti, io che so tutto”.
Douglas Adams, Ristorante al termine dell’universo (via lasbronzaconsapevole)

(via settordiciottembreduemilamai)

Io sarò strana e tutto quello che volete, ma le persone che si metterebbero con chiunque pur di non stare sole non le capisco e mi mettono una tristezza incredibile. Ok, posso capirlo, la solitudine non vi piace e vi spaventa, va bene, non giudico, ma un minimo di amor proprio lo avete? Non dico tanto, giusto il minimo indispensabile per non cadere nel ridicolo.

Sirmione del Garda.

I find it hard to name the one book that was so damn delightful it changed my life. The truth is, they have all changed my life, every single one of them—even the ones I hated. Books are my version of “experiences.” I’m made of them.

Sirmione del Garda.

caffeinaeibuprofene:

stavo pensando: io della vita potrò anche non aver capito un cazzo, ma almeno non mi metto la maglia con scritto “stasera faccio la brava”.

Non c’é niente da fare, l’uomo è un cane che si mangia la coda. Gira in cerchio fino a consumarsi. A questo punto è inutile tirarla lunga, è già chiaro quello che succederà. Un po’ alla volta tutto tornerà come prima, prima della morte bianca e nera. E sarà il principio di un’altra fine. Finché l’uomo non sparirà dal pianeta, farà di tutto, e ce la metterà tutta per farsi male e per stare male. Poi si estinguerà. Ma sarà colpa sua. L’uomo sarà l’unico essere vivente ad autoestinguersi per imbecillità.
Amen.
La fine del mondo storto, Mauro Corona.

donkos:

reading a foreign language: yeah
writing in a foreign language: ok
listening to a foreign language: wait
speaking in a foreign language: fuck

(via intantolondrabrucia)

centocentodieci:

La pena che mi fanno le nuove generazioni.
Lo schifo che mandate in giro ormai s’è talmente propagato che non si riesce più a evitarvi.
Cristo, il nazismo che non mi fate salire.

Vi svelerò il quarto segreto di Fatima in pochi punti:
-> NON siete depresse, né tantomeno autolesioniste,…

É un po’ di tempo che non riesco a leggere nulla. Inizio un libro e dopo qualche capitolo lo accantono, ne prendo un altro e idem, non riesco a leggere più di qualche pagina. Ho tantissima voglia di leggere, ma dopo qualche pagina mi scoccio. Non mi era mai capitato prima!
Qualcuno ha dei consigli per superare il blocco del lettore?
Pleeeeease

(via emopoiesi)